news studio legale simone

In considerazione del rilevante interesse pratico, diamo tempestivamente notizia della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (GU 1a Serie Speciale – Corte Costituzionale n. 11 del 5-3-2014) della sentenza n. 32 del 25/02/2014 della Corte Costituzionale con la quale la Consulta ha dichiarato l’illegittimità costituzionale degli artt. 4-bis e 4-vicies ter, del decreto-legge 30 dicembre 2005, n. 272 (Misure urgenti per garantire la sicurezza ed i finanziamenti per le prossime Olimpiadi invernali, nonché la funzionalità dell’Amministrazione dell’interno. Disposizioni per favorire il recupero di tossicodipendenti recidivi e modifiche al testo unico delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope, prevenzione, cura e riabilitazione dei relativi stati di tossicodipendenza, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 9 ottobre 1990, n. 309), convertito, con modificazioni, dall’art. 1, comma 1, della legge 21 febbraio 2006, n. 49, così ripristinando l’applicazione dell’art. 73 del d.P.R. n. 309 del 1990 nella versione originaria e come modificata dal referendum del 1993, con la distinzione tra “droghe leggere” e “droghe pesanti”.

A tal proposito, come era stato già riferito con la precedente news, si ricorda che gli effetti caducatori della suddetta sentenza, con gli innumerevoli effetti sulla prassi giudiziaria e i riflessi anche sulla popolazione carceraria, si producono soltanto a partire dal giorno successivo alla sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.